Come stampare con il filamento flessibile Filaflex?

I filamenti flessibili sono fantastici alleati quando si tratta di creare prodotti consentendo di far volare la tua e nostra immaginazione nel campo della stampa 3D. Ma così come è un materiale con proprietà diverse dai filamenti rigidi, anche il suo metodo di stampa è differente; bisogna tenere conto di una serie di linee guida affinché il risultato finale sia soddisfacente. Scopriamole!

Stampa del filamento flessibile

Il detto "Non si può spingere una fune" non potrebbe essere più calzante quando si tratta di stampare filamenti flessibili su una stampante 3D. Ma molti di loro ce la faranno. Nonostante ciò cercheremo di spiegare i problemi più comuni da evitare e come "spingere un fune" ottenendo una stampa di filamento flessibile di buona qualità a velocità accettabili. In questo caso specifico, sostituendo la "corda" proprio con il filamento flessibile Filaflex per la stampa 3D.

Cos'è Filaflex?

  • Filaflex è un filamento elastico TPE, elastomero termoplastico, con una base di poliuretano e determinati additivi che lo rendono stampabile nelle stampanti 3D.

  • Si distingue per le sue eccellenti proprietà elastiche, cioè, dopo l'allungamento recupera la sua forma originale senza rompersi o deformarsi, finché non si supera il limite elastico del materiale.

  • Possiede un elevato coefficiente di attrito.

  • È un materiale di presa morbido ed elastico con molteplici applicazioni: tessile, moda, protesi, solette, componenti elastici per macchine, coperture protettive per dispositivi, organi chirurgici, eccetera.

  • È importante ricordare che il Filaflex è caratterizzato da una grande aderenza al letto di stampa, quindi non ha bisogno di un letto riscaldato, nastro blu, pellicola kapton, lacca o qualsiasi altra sostanza adesiva.

  • È inodore, resistente ai solventi, all'acetone e al carburante.

  • Inoltre è atossico e può essere utilizzato a contatto con la pelle (per maggiori informazioni sul suo uso medico o alimentare, contatta il nostro team).

La gamma Filaflex è composta da 4 modelli di filamenti classificati secondo la loro durezza Shore. La durezza Shore dei filamenti elastici si misura sulla scala "A". Più alto è il numero della durezza Shore sulla scala (95A), meno il filamento sarà elastico; più basso è il numero (60A) il filamento sarà più elastico e morbido. I 4 modelli Filaflex sono i seguenti:

Filaflex 95A 'Medium-Flex'

È il filamento flessibile più semplice da stampare di tutta la gamma e il più compatibile con tutte le stampanti 3D presenti sul mercato, comprese le stampanti tipo bowden.

Filaflex 82A 'Original'

Con durezza Shore 82A, è il filamento più venduto e apprezzato della gamma.

Si ottengono pezzi particolarmente elastici e di facile stampabilità sulla maggior parte delle stampanti.

Filaflex 70A 'Ultra-Soft'

Con durezza Shore 70A, è un filamento che offre elasticità e morbidezza avanzate.

Deve essere utilizzato su stampanti a estrusione diretta e non è compatibile con le testine di stampa hotend "all metal".

Filaflex 60A 'PRO'

Con la durezza Shore più bassa di tutti, 60A, è il filamento in assoluto più elastico di tutta la gamma e addirittura del mercato dei filamenti flessibili. e incluso del mercado de los filamentos flexibles.

Deve essere utilizzato su stampanti a estrusione diretta e non è compatibile con le testine hotend "all metal".

Linee guida da considerare quando si stampa con Filaflex

Qui descriveremo in dettaglio quali sono di solito le principali sfide o problematiche quando si stampa con il filamento flessibile e i modi per risolverle e stampare questo materiale senza problemi.

Sfida 1 | Inceppamento del filamento nell'estrusore

Si verifica quando il filamento non viene introdotto correttamente nell'hotend a causa della distanza elevata o dello spazio che può sussistere tra la puleggia dell'estrusore e il foro di entrata del filamento. È anche possibile che il filamento s'inceppi nei carrelli, provocando dei salti nei passaggi.

Soluzioni all'inceppamento dei filamenti nell'estrusore 

Per evitare che si verifichi tale problema, si deve eliminare qualsiasi spazio che può esistere tra le pulegge di spinta e il foro di entrata dell'estrusore. In questo modo, il filamento sarà completamente guidato dalle pulegge e dalla testina di stampa hotend, evitando inceppamenti o grovigli. In alcuni estrusori è molto semplice, specialmente nelle stampanti REP-RAP, ma in altri può essere più complesso. Vediamo due opzioni:

OPZIONE 1

Posiziona un piccolo cuneo di supporto tra le pulegge dell'estrusore e il foro di ingresso del filamento flessibile nell'hotend. Esistono diversi modelli che si possono stampare in 3D, tra cui questo modello o quest'altro e molti altri.

OPZIONE 2

Stampa un nuovo estrusore progettato per il filamento flessibile. Come, per esempio, questo progettato da Steve Woods di Gyrobot, quest'altro e anche questo. Hai a disposizione anche questa opzione, tra molte altre.

Sfida 2 | Attrito

Un altro problema della stampa a filamento flessibile è l'eccessivo attrito a monte e a valle dell'estrusore. Tale attrito può causare problemi che determinano una pressione più elevata sulla puleggia del motore e che finiscono per causare conflitti di alimentazione del filamento.

 Soluzione per la parte posteriore dell'estrusore 

Mantieni la distanza minima tra le pulegge del motore e la punta dell'hotend.

Ciò eviterà di comprimere il filamento flessibile o di aumentare il diametro all'interno della gola.

Inserisci il tubo PTFE nella gola dell'hotend.

Tuttavia, si consiglia che l'hotend sia provvisto di un tubo in PTFE e che sia perfettamente raffreddato. Gli estrusori di tipo Bowden sono i più problematici, come menzionato in precedenza ma è comunque possibile utilizzarli purché il tubo di alimentazione sia in PTFE. Negli estrusori tipo bowden si raccomanda di utilizzare un filamento flessibile di 2,85 mm. Ci fornirà più forza di spinta di quelli da 1,75 mm.

 Soluzione per la parte anteriore dell'estrusore 

Inserisci il filamento flessibile direttamente nell'estrusore.

Se possibile, consigliamo di inserire il filamento direttamente nell'estrusore (stampanti a estrusione diretta), evitando così di utilizzare i tubi di guida del filamento (stampanti a estrusione con tubo tipo bowden). Questi tubi causano un elevato attrito sul filamento flessibile generando diversi problemi.

Ma, se non hai altra scelta che utilizzare questo tipo di tubi, assicurati che siano realizzati in materiale PTFE (Teflon). I tubi pneumatici o in silicone non sono ottimali. Inoltre, assicurati di eliminare qualsiasi curvatura o piega nel tubo e assicurati che sia il più dritto possibile per evitare attriti inutili.

Sfida 3 | Pressione interna dell'hotend

Infine, dobbiamo anche prendere in considerazione la pressione interna dell'hotend. Una volta risolte le sfide precedenti, circa l'estrusore e l'hotend, passiamo a un terzo fattore chiave che è il diametro dell'ugello. Se si utilizza un ugello con un diametro molto piccolo, per esempio 0,2 mm, la pressione all'interno dell'hotend aumenterà, quindi non sarà possibile stampare a una velocità accettabile.

  Soluzione per eliminare la pressione interna all'hotend  

Dopo aver provato con ugelli da 0,2, 0,3, 0,4, 0,5 e 1 mm, aumentando il diametro dell'ugello si può aumentare proporzionalmente la velocità di stampa. L'ugello da 1 mm può stampare parti di alta qualità, poiché è possibile conservare un'altezza di strato di 0,3 mm. Occorre precisare che, a seconda della complessità di alcuni perimetri, essi perderanno un po' a livello di dettaglio, ma per quanto riguarda la risoluzione del pezzo sull'asse z, sarà ancora di ottima qualità. Entrambi gli ugelli da 0,4 e 0,5 mm mantengono un buon rapporto qualità di stampa/velocità, ma se desideri sperimentare, il Quick-Fit Extruder di Richrap è l'ideale per un rapido cambio di estrusore per le stampanti stile REP-RAP, incluso il progetto creato da Steve Wood.

Suggerimenti

Scarica i profili di stampa Filaflex

Si consiglia inoltre di scaricare i profili di stampa per CURA, SLICER o SIMPLIFY3D per ciascun materiale, che sono disponibili nella sezione "File da scaricare" nelle schede prodotto di ciascun materiale, nonché nella sezione "Parametri di stampa" cui si accede dal menu principale del sito.

Acquisto di stampanti compatibili con Filaflex e filamenti flessibili

Attualmente, è disponibile un'ampia varietà di stampanti 3D "low cost" che offrono un eccezionale rapporto qualità-prezzo e che stampano ottimi filamenti della gamma Filaflex. Se sei interessato a stampare con questi materiali, ti consigliamo modelli come la stampante Artillery Sidewinder x1.

Se hai altre domande, ti consigliamo anche di consultare le nostre FAQ.

Non esitare a contattare il nostro team se desideri ulteriori informazioni o assistenza su questo argomento. Saremo felici di aiutarti e assisterti.

Creativity is Flexible

Buona stampa!

Filaflex 95A

Filaflex 95A, 'Medium-Flex', è perfetto per i principianti che utilizzano un filamento flessibile. È un filamento elastico semi-flessibile, compatibile con tutte le stampanti 3D disponibili sul mercato, comprese quelle con estrusore tipo bowden (con tubo). Durezza Shore 95A 500% di allungamento Elasticità media Compatibile con tutte le stampanti...
27,90 €

Filaflex 70A

Filaflex 70A, 'Ultra-Soft', è un filamento estremamente elastico e innovativo della gamma Filaflex destinato alle stampanti 3D. Durezza Shore 70A 900% di allungamento Elasticità elevata Resistente a solventi, carburante e acetone Inodore Non richiede un letto riscaldato Prodotto nella UE
37,90 €

Filaflex 60A

Filaflex 60A "PRO", il filamento più elastico e flessibile sul mercato, adatto solo ai più "pro" e impavidi della stampa con filamenti flessibili. Durezza Shore 60A 950% di allungamento Elasticità elevatissima Resistente a solventi, carburante e acetone Inodore Non richiede un letto riscaldato Prodotto nella UE
41,24 €